ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dieci soldati uccisi e mutilati. L'opposizione: "Si erano rifiutati di sparare sulla folla"

Lettura in corso:

Dieci soldati uccisi e mutilati. L'opposizione: "Si erano rifiutati di sparare sulla folla"

Dimensioni di testo Aa Aa

I corpi mutilati di dieci soldati siriani sono stati rinvenuti in una fossa comune a Jisr al-Shugur. Secondo Damasco sarebbero stati uccisi da un gruppo armato, ma esponenti dell’opposizione parlano di un esercito diviso, da una parte i fedelissimi del regime, dall’altra gli ufficiali che si rifiutano di sparare sulla folla.

“Ci sono soldati che hanno disertato”, racconta un siriano riuscito a lasciare il paese. “La gente sta cercando di armarsi, trasformando bombole di gas in ordigni”.

Ieri più di 200 automezzi militari erano penetrati nel centro di Jisr al-Shughur, protetti da carri armati ed elicotteri.

La città è un campo di battaglia dal 3 giugno scorso, quando l’esercito intervenne per reprimere le manifestazioni del venerdì e cominciarono gli scontri.