ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

FMI: spunta la candidatura del'israeliano Fischer

Lettura in corso:

FMI: spunta la candidatura del'israeliano Fischer

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex vicedirettore del Fondo Monetario Internazionale, Stanley Fischer, si candida alla guida dell’istituzione. Fischer, nato nello Zambia, ha cittadinanza israeliana e statunitense ed è governatore della banca centrale d’Israele.

Per questo potrebbe risultare inviso ai Paesi arabi ed è inoltre malvisto in Asia dove viene associato alle dure politiche imposte dall’FMI per contrastare la crisi finanziaria nella regione alla fine degli anni Novanta.

L’Indonesia ha già detto di appoggiare Christine Lagarde, ministro delle finanze francese, favoritissima anche per la consuetudine di affidare a un europeo la guida del Fondo, mentre la Banca Mondiale è guidata degli statunitensi.

Terzo incomodo è il governatore della banca centrale messicana Agustin Carstens, le cui chance di riuscita sono peró limitate.

Carstens, in visita in India nei giorni scorsi, non è riuscito a strappare l’appoggio dei Paesi del gruppo Brics, i quali, pur sostenendo che il Fondo Monetario non dev’essere automaticamente affidato a un europeo, potrebbero appoggiare Christine Lagarde.