ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: manifestazioni anti-nucleare a 3 mesi da Fukushima

Lettura in corso:

Giappone: manifestazioni anti-nucleare a 3 mesi da Fukushima

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno marciato in migliaia a Tokyo per ricordare le vittime del sisma e dello tsunami dell’11 marzo scorso e dire no al nucleare.

Il corteo è sfilato di fronte al Ministero dell’Economia e agli uffici della Tokyo Electric Power Company, che gestisce la centrale di Fukushima.

Sono oltre ventitremilacinquecento i morti e i dispersi nel peggiore disastro nucleare degli ultimi 25 anni, con oltre novantamila evacuati che vivono in condizioni difficili in strutture d’emergenza.

“Vengo dalla regione di Tohoku, nel nord-est”, racconta un sopravvissuto, “Conosco le sofferenze delle persone a causa dei pericoli del nucleare: ho intenzione di raccontarle a tutti”.

Un’altra manifestante dichiara: “Voglio che il Giappone abbia un futuro sicuro per i nostri figli, ed è per questo che sono contro il nucleare”.

Dopo Fukushima il governo, sotto pressione, ha mantenuto solo 19 dei 54 reattori che erano in funzione. Il primo ministro Naoto Kan è sotto accusa per non aver saputo gestire la crisi.

Alle 14.46 ora locale, 7.46 ora centrale europea, il Giappone si è fermato per un minuto di silenzio.