ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

DSK, l'accusa cerca precedenti in Francia

Lettura in corso:

DSK, l'accusa cerca precedenti in Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

In America si chiama “character demolition” e rende bene l’idea: demolire la reputazione dell’avversario. Sarà questo il terreno su cui si misureranno accusa e difesa nel processo a carico di Dominique Strauss Kahn.

Una specialità in cui il legale che rappresenta la vittima ha dimostrato di non essere un dilettante. Lo ha fatto con un appello andato in onda sulle tv francesi: “Ciò che vogliamo scoprire – ha detto Kenneth Thompson – è se ci sono altre donne in Francia o in Africa che abbiano subito abusi da parte di Dominique Strauss Kahn. Se mi ascoltate, contattatemi perché vi posso aiutare”.

L’avvocato avrà certo avuto in mente la giornalista Tristane Banon, che dopo l’arresto dell’ex numero dell’Fmi starebbe pensando a sua volta di denunciarlo. Ma per il momento non ha intenzione di testimoniare negli Stati Uniti.

Anche i legali di DSK stanno affilando le armi. Lunedì hanno chiesto al procuratore di avere accesso a tutte le informazioni che riguardano la cameriera del Sofitel che accusa il loro cliente di aggressione sessuale. E’ certo insomma che volerà il fango.