ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morto a Parigi Jorge Semprun, scrittore antifascista e militante

Lettura in corso:

Morto a Parigi Jorge Semprun, scrittore antifascista e militante

Dimensioni di testo Aa Aa

Antifascista, deportato a Buchenwald, dirigente clandestino del Partito comunista spagnolo e, soprattutto, scrittore. Per tutta la sua lunga vita è stato un esempio di intellettuale europeo, Jorge Semprun, morto a Parigi all’età di 87 anni.
 
Nato a Madrid nel 1923 e presto costretto ad abbandonare il paese, Semprun si è sempre descritto come un europeo nello spirito.
 
“Ai giovani in Europa offriamo cose che gli interessano molto, come il programma Erasmus, gli scambi a livello universitario, i viaggi. Però ci si ferma alle cose pratiche, quotidiane. Non offriamo loro un progetto comune e globale che spieghi cosa sia l’Europa, che funzione abbia, a cosa serva. In definitiva, offrire non solo i viaggi di Erasmus, ma anche qualcosa di più”
 
Semprun fu internato dai nazisti a Buchenwald a causa del suo impegno politico nel partito comunista clandestino. Ma nel Pce restò fino al 1964, quando venne espulso dalla leadership staliniana per “deviazionismo”.
 
Ministro della cultura spagnolo dal 1988 al 1991, Jorge Semprun lasciò l’incarico per non imbarazzare con le sue uscite poco ortodosse l’intero governo.
 
Di rilievo le sue incursioni nel cinema, con le sceneggiature di diversi film di Alain Resnais e di Costa Gavras, tra i quali il celebre “Z, l’orgia del potere”.