ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, continua la fuga verso la Turchia. E la tv di stato mostra le violenze

Lettura in corso:

Siria, continua la fuga verso la Turchia. E la tv di stato mostra le violenze

Dimensioni di testo Aa Aa

La tv siriana mostra i corpi di alcuni del 120 poliziotti uccisi a Jish al-Shugur, una città nel nord del paese. Secondo le fonti ufficiali, nel fine settimana, gli agenti si sarebbero scontrati con gruppi armati di ribelli, ma la versione non convince del tutto.

Ad accreditare il racconto delle autorità anche le testimonianze mostrate dalla tv di stato.

“Chiediamo l’invio dell’esercito, non possiamo più vivere cosi”, urlano alcuni abitanti della cittâ.

La crisi che da settimane infiamma la capitale e i principali centri del paese, comincia a oltrepassare le frontiere con la Turchia. Nel fine settimana scorso almeno una quarantina di siriani hanno tentato di rifugiarsi oltreconfine. Uno di loro è morto in ambulanza, per i postumi delle ferite.

Secondo fonti ufficiali, in Turchia si trovano 259 rifugiati siriani, 35 dei quali ricoverati in ospedale.

Non verificati invece i dati forniti da alcune ong sul numero di vittime causate dalla repressione. Dal 15 marzo, data di inizio delle proteste, i morti sarebbeo più di 1.100.