ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cisgiordania: brucia moschea, sospetti sui coloni

Lettura in corso:

Cisgiordania: brucia moschea, sospetti sui coloni

Dimensioni di testo Aa Aa

Incendio doloso in una moschea della Cisgiordania del nord.

Tappeti, libri e interni danneggiati dal fuoco appiccato a materiale infiammabile e pneumatici nel luogo di culto del villaggio di el-Meghayer, a nord est di Ramallah.

A dare l’allarme, martedì mattina, lo stesso imam: “Siamo arrivati alla moschea per la preghiera dell’alba e abbiamo visto uscirne del fumo nero. Hanno bruciato anche copie del Corano”.

Sui muri in ebraico si legge “tag mehir”, il prezzo da pagare. Per gli investigatori, è la firma dei coloni ultras: una ritorsione per Aley Ayn, insediamento abusivo sgomberato di recente dai militari israeliani.

Immediata la condanna da entrambe le parti per la profanazione, la terza in Cisgiordania negli ultimi tre anni.