ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: 'opposizione festeggia troppo presto'

Lettura in corso:

Yemen: 'opposizione festeggia troppo presto'

Dimensioni di testo Aa Aa

Hakim Almasmari è direttore dello Yemen Post. Contattato telefonicamente, si è detto scettico sul fatto che l’opposizione sia riuscita nell’intento di cacciare il presidente Saleh. I prossimi giorni, insomma, potrebbero riservare sorprese.

“Chi dice che il presidente non tornerà in Yemen ha torto perché le sue condizioni di salute non sono così gravi e non ha mai detto che lascerà il potere: è andato a curarsi, ma ritornerà. L’opposizione si illude, si sta comportando come se il presidente fosse morto e, a mio parere, questa non è la strategia migliore”.

E se sulla crisi politica si innescasse un conflitto fra clan rivali?

“Un conflitto tribale o una guerra civile non mi sembrano scenari probabili – sostiene Hakim Almasmari – il caos che si è prodotto in assenza del presidente è normale, ma credo che sia una situazione temporanea: fin dall’inizio della rivolta, le tribù non hanno cercato la guerra. Nemmeno la tribù degli Hashed vuole innescare un conflitto tra i clan”.