ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia al voto: Erdogan vuole la maggioranza assoluta

Lettura in corso:

Turchia al voto: Erdogan vuole la maggioranza assoluta

Dimensioni di testo Aa Aa

Domenica di voto in Turchia. Gli elettori saranno chiamati alle urne per il rinnovo del parlamento. Tutti i sondaggi danno per certa la vittoria dell’AKP, il cui leader Recep Tayyip Erdogan è alla guida del Paese dal 2002. La sua popolarità si basa anche sulla promessa di portare l’economia turca tra le dieci più forti al mondo entro il 2023, anno del centesimo anniversario della fondazione della repubblica.

Erdogan, che non nasconde l’ambizione di diventare presidente, spera di ottenere 367 deputati. La maggioranza assoluta gli consentirebbe di riformare la costituzione senza passare dal referendum.

Ma il primo ministro deve fare i conti con gli altri partiti. Primo fra tutti il CHP, formazione socialdemocratica guidata dal suo nuovo leader Kemal Kilicdaroglu. I sondaggi danno il partito popolare del popolo tra il 25 e il 30%.

La loro campagna elettorale si è incentrata sulla promessa di maggiore libertà e democrazia.

A fare da terzo incomodo il Partito del Movimento Nazionalista. L’MHP contende gli elettori del centrodestra alla formazione di Erdogan. Anch’essi si presentano come i custodi dei valori tradizionali e si oppongono a possibili concessioni alla minoranza curda.

Occorrerà poi vedere quali risultati otterranno gli indipendenti e i candidati sostenuti dai partiti curdi. Nella regione si vive un clima di tensione dopo gli scontri mortali tra esercito turco e militanti.