ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Portogallo: dopo la festa, l'austerità


Portogallo

Portogallo: dopo la festa, l'austerità

Dopo i festeggiamenti per i risultati elettorali, i portoghesi affrontano ora la realtà di un futuro di stretta austerità. L’affermazione della destra è stata netta: ora i conservatori concentrano tutto il potere col presidente della Repubblica, il primo ministro, il governo e una vasta maggioranza parlamentare.

Ma al primo posto della sua agenda, l’esecutivo è obbligato a mettere il programma da lacrime e sangue imposto da Unione europea, Banca centrale e Fondo monetario in cambio di un aiuto da 78 miliardi di euro.

Il primo ministro eletto, Pedro Passos Coleho, ancora fresco di festeggiamenti, ha pensato subito a rassicurare i mercati e, in nome della trasparenza, ha evocato anni difficili di sacrifici.

I mercati hanno comunque reagito favorevolmente, dando credito alla voglia di fiducia e stabilità manifestata dai vincitori delle elezioni.

Prossimo Articolo

mondo

Grecia, avvio di settimana cruciale per nuovi aiuti