ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare in Germania: approvata legge che spegne centrali

Lettura in corso:

Nucleare in Germania: approvata legge che spegne centrali

Dimensioni di testo Aa Aa

L’energia nucleare ha i giorni contati in Germania. Il governo di Berlino ha approvato il pacchetto di misure che chiude le centrali e apre alle fonti rinnovabili. Il ritmo dello switch-off sarà più rapido di quanto annunciato la scorsa settimana dal Cancelliere, Angela Merkel, con nove dei reattori attualmente attivi che saranno spenti tra il 2015 e il 2022.

Un loro arresto definitivo rappresenta di fatto un ritorno al calendario fissato all’inizio degli anni 2000 dalla coalizione formata da social-democratici e verdi.

“Questo è naturalmente un successo per il nostro partito, ma non solo – dice Cem Özdemir, leader dei Verdi tedeschi – È un successo di tutti coloro che da sempre protestano contro l’energia nucleare nei settori pubblico e privato, nel corso degli anni è nata una maggioranza ampia e chiara contro l’uso dell’energia nucleare in Germania”.

Berlino punterà molte risorse sulla costruzione di centrali eoliche. Il costo dell’abbandono dell’energia nucleare ammonterà tra i 90 e i 200 miliardi di euro.