ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele-Siria: 23 morti nel giorno della Naksa

Lettura in corso:

Israele-Siria: 23 morti nel giorno della Naksa

Dimensioni di testo Aa Aa

È ancora stato di massima allerta sulle alture del Golan, a confine tra Israele e Siria.

Damasco denuncia che 23 persone sono state uccise ieri, quando l’esercito israeliano ha sparato sui manifestanti palestinesi e siriani che tentavano di varcare il confine in occasione dell’anniversario della Guerra dei sei giorni – Naksa -.

“Questo non poteva accadere senza la volontà del regime siriano, che ha deciso di aumentare la tensione alla frontiera, per distogliere l’attenzione dal problema reale che deve affrontare in casa propria”, è l’opinione di Mark Regev, portavoce del governo israeliano.

Ai soldati israeliani è stato dato l’ordine di non consentire a nessuno di varcare il confine. Il governo di Israele non ha voluto commentare le vittime dicendo che non è possibile verificarle.

Tre settimane fa i soldati israeliani hanno ucciso 13 dimostranti palestinesi che cercavano di violare la frontiera con il Libano nel giorno della Nakba, il nome che viene assegnato all’espulsione delle popolazioni arabe dopo la nascita di Israele.