ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Portogallo svolta a destra e il premier uscente Socrates lascia la politica attiva

Lettura in corso:

Il Portogallo svolta a destra e il premier uscente Socrates lascia la politica attiva

Dimensioni di testo Aa Aa

Col 38,6 per cento dei voti, il Psd di Pedros Passos Coelho ha vinto le elezioni politiche in Portogallo. La formazione di centrodestra ha superato di dieci punti i socialisti e di oltre venti i conservatori di destra del Cds.
 
Insieme i due partiti moderati raggiungono la maggioranza assoluta in parlamento, potendo contare su 129 deputati su 230. Tra le due forze politiche sono già state avviate trattative per la formazione del nuovo governo.
 
“Faremo tutto il possibile per onorare gli accordi tra lo stato portoghese, l’Unione europea e il Fondo monetario internazionale e per far uscire il Portogallo dagli aiuti esteri di cui abbiamo avuto bisogno e riconquistare la fiducia dei mercati perché è indispensabile al recupero anche della nostra fiducia nel paese”.
 
Prevista dai sondaggi ma non per questo meno bruciante la sconfitta dei socialisti del premier uscente Josè Socrates. Il capo del governo si è assunto la responsabilità della sconfitta, e ha annunciato di voler lasciare gli incarichi nel partito per non condizionare le scelte future.
 
Secondo gli osservatori, potrebbe trattarsi di un segnale sulla possibilità di una grande coalizione tra i tre principali partiti, per traghettare il paese fuori dalla crisi.