ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, avvio di settimana cruciale per nuovi aiuti

Lettura in corso:

Grecia, avvio di settimana cruciale per nuovi aiuti

Dimensioni di testo Aa Aa

Riunione informale ma decisiva, ad Atene, del Consiglio dei ministri. Per il premier socialista George Papandreou è l’inizio di una settimana di passione.

Sul tavolo c‘è il secondo piano di salvataggio internazionale che la Grecia si appresta a ottenere in cambio di nuove misure di austerità e di un’accelerata alle privatizzazioni.

Convincere ministri e maggioranza non è un’impresa facile: il disagio per le conseguenze sociali dei tagli alla spesa pubblica sta crescendo. E anche alcuni analisti non hanno fiducia in un nuovo piano.

“Finora hanno cercato di prendere tempo. Ma la Grecia ha bisogno di un piano economico efficace nei prossimi due anni: penso che investire su agricoltura, turismo, energia solare e sulla creazione di un hub per l’export verso il Medio Oriente siano le priorità. Immettere più denaro non è la soluzione”.

Fondo Monteario internazionale, Unione europea e Banca centrale europea avvertono che il via libera al nuovo pacchetto dipende dalla capacità di Atene di varare nuove misure di risanamento.

Nel negoziato avranno voce in capitolo anche le banche, in particolare quelle tedesche e francesi, che detengono più dei due terzi dei bond greci nelle mani dei creditori internazionali. Tra queste, Commerzbank, Deutsche Bank e Bnp Paribas.