ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiusa la campagna, domenica Turchia al voto

Lettura in corso:

Chiusa la campagna, domenica Turchia al voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Con gli ultimi grandi comizi ad Istanbul, è cominciato in Turchia il conto alla rovescia per le elezioni del 12 giugno. Elezioni legislative il cui significato va oltre la lotta per la guida del Paese. In ballo, la riforma della costituzione.

E’ questa la scommessa del Premier Recep Tayyip Erdogan che i sondaggi danno vincente per il terzo mandato consecutivo. Ma il suo partito, il conservatore Akp, potrà tener fede alla promessa solo mantenendo un governo monocolore.

I socialdemocratici del Chp, il Partito Repubblicano del Popolo, fedele all’idea di Turchia tracciata da Kemal Ataturk e guidato da

Kemal Kilicdaroglu, potrebbe raccogliere fino al 30%, impedendo a Erdogan di aver la maggioranza di 2/3 utile per la riforma costituzionale.

Il nostro inviato in Turchia: “Dopo anni la Turchia si prepara a riscrivere la sua prima costituzione civile. Ecco perché l’elezione del 12 giugno è tanto importante. I candidati dei due maggiori parititi hanno tenuto il loro meeting a Istanbul. Il conto alla rovescia è cominciato”.