ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo oggi al voto senza troppi entusiasmi

Lettura in corso:

Portogallo oggi al voto senza troppi entusiasmi

Dimensioni di testo Aa Aa

Seggi aperti in Portogallo, dove dieci milioni di elettori sono chiamati alle urne per scegliere chi governerà il paese nei prossimi quattro anni. Un voto su cui pesa la minaccia dell’astensionismo, che potrebbe superare il 40 per cento.

I portoghesi sanno infatti che il prossimo governo sarà sotto tutela di Unione europea e Fondo monetario internazionale, in cambio del salvataggio da 78 miliardi di euro concordato a metà maggio.

I sondaggi fanno prevedere una sanzione per i socialisti del premier uscente Josè Socrates, considerato responsabile per avere trascinato il paese sull’orlo della bancarotta. Ad approfittarne sarebbero i conservatori guidati dal giovane Pedro Passos Coelho, che, in assenza di una maggioranza assoluta, potrebbero dover formare un governo di coalizione. L’alto numero di elettori indecisi potrebbe tuttavia riservare sorprese.

Il vincitore dovrà fare i conti con la disoccupazione che tocca il 12% e sale al 40% fra i giovani con meno di 35 anni. I margini di manovra del prossimo esecutivo saranno comunque stretti: il diktat internazionale prevede tagli alle spese dello stato, a pensioni e stipendi, aumenti delle imposte e privatizzazioni. Una medicina amara per un paese dove 2 milioni di persone vivono in condizioni di povertà.