ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: "venerdì del lavoro" per rilanciare il paese

Lettura in corso:

Egitto: "venerdì del lavoro" per rilanciare il paese

Dimensioni di testo Aa Aa

Una forma originale di disobbedienza civile. I dipendenti egiziani del settore informatico hanno organizzato il “venerdì del lavoro” per rimettere in piedi il paese e rilanciare la produzione. Dal sollevamento popolare contro Mubarak, e dopo la sua caduta, i venerdì erano stati finora momenti di protesta. Una dipendente del colosso americano Oracle:

“Sono impressionata da questa iniziativa. Tornare al lavoro, specialmente il venerdì, che è un fine settimana in Egitto. E si sa, si aspetta il venerdì per rilassarsi. Penso che questa idea e la gente che ha avuto la volontà di metterla in pratica, sono state davvero impressionanti”.

L’iniziativa è partita da un gruppo di attivisti online ed è stata appoggiata dal ministero dell’Informazione. Il responsabile dell’Agenzia per le Tecnologie Informatiche:

“Bé, il messaggio è: lavorare. Quindi non è un modo per dire se lasciare o meno piazza Tahrir. Il mesaggio è lavorare, e focalizzarsi sulla maniera in cui raggiungere i giusti risultati dopo la rivoluzione che abbiamo portato avanti”.

L’economia egiziana si è contratta di circa il 7% tra gennaio e marzo. I donatori hanno promesso miliardi per sostenere il paese. Il venerdì del lavoro lancia un messaggio chiaro: “l’economia ritornerà competitiva”.