ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: scontri anche all'aeroporto

Lettura in corso:

Yemen: scontri anche all'aeroporto

Dimensioni di testo Aa Aa

Colonne di fumo, spari: gli scontri in Yemen raggiungono anche l’aeroporto di San’a. Le autorità yemenite hanno stabilito la sospensione temporanea dei voli, mentre sempre più persone cercano di fuggire dal Paese, facendo temere un’emergenza profughi.

Secondo alcuni testimoni, sempre a San’a – epicentro insieme a Taez della protesta – le forze di sicurezza avrebbero aperto il fuoco contro un gruppo di manifestanti che si erano radunati per chiedere di nuovo le dimissioni del presidente Ali Abdullah Saleh.

Sul fronte diplomatico, i Paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo si sono detti disponibili a portare avanti la mediazione per una soluzione pacifica alla crisi. Mediazione congelata dopo che Saleh aveva di nuovo rifiutato di sottoscrivere l’accordo che prevede una sua uscita di scena.

Secondo alcune stime, la lotta per cacciarlo da un potere che detiene da oltre 30 anni ha provocato solo negli ultimi dieci giorni oltre 130 morti e decine di feriti.