ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: un altro venerdì di proteste e sangue

Lettura in corso:

Siria: un altro venerdì di proteste e sangue

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di curdi sono scesi in piazza nella città settentrionale di Qamishili contro il presidente Bashar al Assad. Per la prima volta hanno aderito alla manifestazione anche tre partiti curdi.

Da Hama giunge un bollettino di guerra. Le forze dell’ordine hanno aperto il fuoco sulla folla, uccidendo almeno 34 persone. Secondo i dimostranti i proiettili sono arrivati dai tetti.

Le proteste ad Hama hanno particolare risonanza, in quanto la città fu assalita sotto Assad padre nel 1982 per stroncare una rivolta islamica. I morti furono 30 mila.

Al bilancio delle proteste del venerdì di preghiera si uniscono le vittime di giovedì nella provincia di Homs. Le organizzazioni per i diritti umani parlano di circa 13 vittime, mentre i morti, nella zona, sarebbero oltre 50 nell’ultima settimana.