ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

E.coli: embargo di Russia e Libano su prodotti UE

Lettura in corso:

E.coli: embargo di Russia e Libano su prodotti UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Il contraccolpo della psicosi da batterio-killer grava sulle vendite all’estero dei prodotti alimentari europei e sui rapporti commerciali internazionali.

Per paura del contagio, prima la Russia e poi il Libano hanno bloccato l’importazione di frutta e verdura dall’Europa.

“Tutti i paesi europei hanno litigato finora per colpa di questi cetrioli”, ha dichiarato il premier russo Vladimir Putin, “Ora la Commissione europea sostiene che la decisione della Russia violi lo spirito dell’Organizzazione mondiale del commercio. Non so francamente quale spirito venga violato ma resta il fatto che le persone muoiono dopo aver mangiato i cetrioli e che questa storia puzza”.

Per i 27, l’embargo su frutta e verdura va immediatamente tolto perché ingiustificato e sproporzionato: gli ultimi test discolpano i cetrioli sia in Spagna che in Germania.

E se Mosca vuole entrare presto a far parte della Organizzazione mondiale del commercio, avverte Bruxelles, che cominci a rispettarne le regole.