ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: il ragazzino icona della rivoluzione

Lettura in corso:

Siria: il ragazzino icona della rivoluzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Hamza Al Khatib è già un simbolo della rivoluzione siriana. Il tredicenne, originario di un villaggio della regione di Daraa, sarebbe stato torturato e ucciso lo scorso 29 aprile dalle forze di sicurezza di Damasco. Le autorità siriane hanno annunciato l’apertura di un’inchiesta ma per gli oppositori del regime il ragazzino è già un martire.

Ad Antalya, in Turchia, gli attivisti la pensano allo stesso modo: “Altre persone si sono unite alle proteste, sempre più persone si stanno arrabbiando,

anche tra i loro sostenitori. La gente scende per strada contro la brutalità del regime siriano ed è importante vedere che Hamza al Khatib sta diventando un’icona della rivoluzione siriana”.

Bashar Al Assad ha annunciato la creazione di un ente per il ‘dialogo nazionale’ ma per l’opposizione, che negli ultimi trent’anni ha trovato asilo all’estero, è troppo tardi ormai per cercare una mediazione. Il presidente deve semplicemente andarsene.