ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gmail: Pechino, inaccettabili accuse su email violate

Lettura in corso:

Gmail: Pechino, inaccettabili accuse su email violate

Dimensioni di testo Aa Aa

Google e la Cina sono ai ferri corti. Pechino ha respinto come “inaccettabili” le accuse rivolte da Mountain View in merito al cyberattacco contro la posta elettronica di funzionari del governo statunitense e di dissidenti cinesi.

Secondo il colosso del web, invece, c‘è un reale rischio che nuovi e più seri attacchi possano verificarsi nei prossimi mesi.

“L’hackeraggio è un problema internazionale. La Cina è a sua volta una vittima dell’hackeraggio – ha affermato il portavoce del ministro degli Esteri cinese, Hong Lei – Sono infondate e guidate da un secondo fine le critiche di chi sostiene che il governo cinese supporti queste attività”.

Il rapporto tra Google e la Cina non è mai stato facile. La società ha rotto il suo accordo con Pechino sulla censura dei risultati del motore di ricerca, dopo che alcuni account di Gmail di attivisti per i diritti umani erano stati oggetto di un attacco informatico.