ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: non provato che i batteri nei cetrioli vengano dalla Spagna

Lettura in corso:

Germania: non provato che i batteri nei cetrioli vengano dalla Spagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre i laboratori di ricerca tentano di stabilire l’origine del batterio patogeno che in Germania ha ucciso 15 persone, la possibilità che non c’entri la Spagna diviene molto più di una ipotesi.

Il ministro della Sanità di Amburgo ha ammesso che i batteri isolati in alcuni pazienti non corrispondono a quelli contenuti dai cetrioli. “La fonte dell’infezione non è ancora stata identificata”, ha detto il ministro.

In Spagna intanto si tirano le prime somme dell’embargo deciso in quasi tutti i paesi europei come conseguenza dell’allerta lanciata dalla Germania.

Un coltivatore di Murcia spera in un ritorno alla normalità in due settimane. “Così forse salveremmo il 30 per cento del raccolto, almeno per fare i semi per l’anno prossimo. Altrimenti non avremo nemmeno di che coprire le spese”.

Davanti alle pesanti conseguenze economiche sull’intera filiera, che presto potranno tradursi in richieste di risarcimento, la Germania si autoassolve. Il ministro tedesco dell’Agricoltura ha definito “adeguata” la reazione delle autorità davanti alla crisi.