ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sì di Gheddafi alla road map. "Ma prima stop ai bombardamenti"

Lettura in corso:

Sì di Gheddafi alla road map. "Ma prima stop ai bombardamenti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre dall’incontro fra Gheddafi e Zuma emerge il comune appello a una cessazione dei bombardamenti Nato, un video sembra accreditare le denunce del rais sulla violazione della risoluzione Onu.

Ripreso dalla tv libica nella residenza di Bab Al-Aziziya, a Tripoli, il colonnello ha sfruttato la prima apparizione pubblica dall’11 maggio, per manifestare al presidente sudafricano l’approvazione della road map – però già bocciata dai ribelli -, che prevedrebbe la fine delle ostilità, come premessa a un periodo di transizione, che conduca a elezioni libere.

“Gheddafi – ha poi detto Zuma alla stampa – ha confermato oggi che è pronto ad accettare la proposta dell’Unione Africana. Si deve anzitutto arrivare a un cessate il fuoco incondizionato”.

Nel corso della visita, il leader libico è poi tornato a denunciare presunte violazioni della risoluzione Onu per l’imposizione della no-fly zone. Un’ipotesi che sembra in parte rilanciata da un video brevemente messo in linea da Al Jazeera, in cui alcuni ribelli appaiono accanto a quelle che sembrano truppe occidentali sul terreno.