ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: gli "indignados" non abbandonano la lotta

Lettura in corso:

Spagna: gli "indignados" non abbandonano la lotta

Dimensioni di testo Aa Aa

Il movimento degli “indignados” non smobilita.

Ieri a Madrid migliaia di persone in maggioranza precari, studenti e disoccupati hanno deciso, nel corso di un affollatissima Assemblea generale, di proseguire la protesta che ha il suo fulcro nella centralissima Puerta del Sol.

Nei giorni scorsi il movimento aveva dato segnali di stanchezza. Il malcontento contro la precarizzazione dilagante, l’assenza di prospettive e la gestione della crisi economica da parte della classe politica e delle banche è generalizzato ma dopo alcune settimane di mobilitazione si cercano ora nuove forme di lotta.

La Puerta del Sol si è trasformata in una cittadella libertaria con centro stampa per i mediattivisti, asili per i bambini, mense e tende per le riunioni tematiche.

Il comune di Madrid e il governo regionale guidati dalla destra stanno facendo pressione sul premier Zapatero. Chiedono lo sgombero del campo manu militari ma i socialisti prendono tempo e non sembrano aver voglia di mettersi contro la piazza dopo il recente schiaffo elettorale