ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Grecia chiama Spagna. Gli "indignados" di Atene


Grecia

Grecia chiama Spagna. Gli "indignados" di Atene

Atene come Barcellona e Madrid. Altre latitudini, stesse rivendicazioni, migliaia di greci hanno affollato la piazza del Parlamento per protestare contro l’austerity.

Abbracciando modalità e riti degli “indignados” spagnoli, i manifestanti sono scesi in strada per il quinto giorno consecutivo, per gridare la loro esasperazione.

“Ho cinquantacinque anni e mi trovo costretta a scendere in piazza – dice una manifestante – perché ho due figli disoccupati e vedo il mio stipendio ridursi di giorno in giorno. Ci aspettano giorni difficili e soltanto se resteremo uniti potremo ottenere qualcosa”.

“La povertà è la più grande violenza”, tra gli slogan scanditi contro la nuova ondata di tagli voluta dal governo Papandreou, dopo il fallimento del primo piano di austerity.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Passerella e festa al Camp Nou: il Barça campione abbraccia i tifosi