ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Altolà E.Coli da Berlino: a rischio anche pomodori e insalata

Lettura in corso:

Altolà E.Coli da Berlino: a rischio anche pomodori e insalata

Dimensioni di testo Aa Aa

Con il numero di infezioni e presunte vittime, in Germania cresce anche il panico per il “cetriolo assassino”.

Un migliaio le persone contagiate. Due, sulle dieci accertate, le morti che l’istituto incaricato dei controlli sanitari ha imputato al batterio E.Coli.

Rimessa in discussione la tesi di una contaminazione proveniente dai cetrioli spagnoli, non si esclude ora che sia invece avvenuta nel corso del processo distributivo di ortaggi non ancora identificati.

In attesa che si risalga all’origine dell’agente patogeno, Berlino ha sconsigliato il consumo anche di insalata e pomodori, soprattutto se provenienti dal Nord del paese. Il fatto che tutte le persone contagiate risiedano o siano transitate per la Germania, fa tuttavia parlare gli esperti di focolaio limitato. Rassicurazioni giudicate comunque insufficienti dal Codacons che sollecita le autorità italiane a bloccare l’import di tutti i cetrioli europei.