ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ultrà serbi in piazza dopo la cattura di Mladic

Lettura in corso:

Ultrà serbi in piazza dopo la cattura di Mladic

Dimensioni di testo Aa Aa

Caroselli di auto e bandiere nazionaliste al vento. La maggioranza dei serbi di Bosnia ha reagito con rabbia e stizza all’arresto dell’uomo che considerano un eroe. Si sentono traditi e isolati e ricorrono all’armamentario ultranazionalista ora che dopo 16 anni dall’accordo di pace di Dayton la Serbia li ha definitivamente abbandonati mettendo fine alla fuga del loro ex capo militare.

Nelle loro roccaforti di Pale e Banja Luka i commenti si assomigliano:

“La mia reazione non puo’ che essere negativa, quanto è successo non giova alla causa serba” spiega un passante quarantenne in t-shirt.

“Cosa posso dire? Hanno arrestato l’unico eroe che avevamo, l’uomo che ha combattuto per la nostra Repubblica sono molto amareggiato” commenta un altro uomo sulla trentina.

Dalla Repubblica Srpska di Bosnia accusano Belgrado di servilismo. Ma nella capitale serba l’arresto di Mladic ha mobilitato solo i gruppuscoli ultranazionalisti piu’ estremisti. Poche centinaia di persone che ieri sera hanno provato senza successo ad attaccare alcune sedi del Partito democratico del presidente Tadic, l’uomo che in cambio dell’ingresso in Europa avrebbe venduto il macellaio di Srebrenica.