ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G8: "Piano Marshall" per primavera araba, Mosca contro Gheddafi

Lettura in corso:

G8: "Piano Marshall" per primavera araba, Mosca contro Gheddafi

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli otto grandi guardano a sud. Sostegno alla primevera araba, un nuovo monito a Gheddafi, sottoscritto dalla Russia, e un fermo appello al regime di Damasco perché cessi la violenza. Sono queste le principali decisioni di politica estera uscite dal vertice di Deauville.

I Paesi del G8 si sono detti pronti, inoltre, ad affrontare le sfide legate alla crisi economica dell’eurozona.

“Io e Alain Juppé andremo, in futuro, a Bengasi – ha detto Sarkozy nella conferenza stampa di chiusura dei lavori – Ma speriamo che quando arrivi il momento, andremo a fare una visita di lavoro e a rispondere a tutti coloro che vogliono costruire il futuro democratico della Libia”.

Ma la vera novità è stata l’atteggiamento del presidente russo Dmitry Medvedev, al quale Obama e Sarkozy hanno chiesto di convincere Gheddafi a farsi da parte: “Deve andarsene” ha detto il capo del Cremlino.

“Egitto e Tunisia saranno i primi membri di quello che è stato battezzato il partenariato di Deauville – spiega l’inviato di euronews Miguel Sardo -Un’iniziativa del G8, lanciata durante il vertice per sostenere la transizione verso la democrazia in Medio Oriente e nord Africa. Resta da vedere quale sarà il prossimo Paese a comporre questo partenariato”.