ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anp: ci rivolgeremo all'Onu, Israele non lascia scelta

Lettura in corso:

Anp: ci rivolgeremo all'Onu, Israele non lascia scelta

Dimensioni di testo Aa Aa

le autorità palestinesi confermano da Ramallah la scelta di stare al tavolo delle trattative.

Ma bocciano il discorso senza concessioni del premier israeliano ieri al Congresso di Washington che non lascia loro, dicono, altra scelta: senza un rilancio dei negoziati e nonostante il parere contrario degli Stati Uniti, in settembre ricorreranno all’Onu.

“Chiederemo alle Nazioni unite di riconoscere il nostro stato, e questo non allo scopo di isolare Israele o di privarlo di legittimità”, ha dichiarato il presidente palestinese Mahmud Abbas, “Il lavoro su questi negoziati non è unilaterale, ma lo è il proseguimento della costruzione degli insediamenti da parte del governo israeliano”.

Accolto da una serie di standing ovation dai deputati statunitensi, Beniamin Netanyahu ha promesso generosità e si è detto disponibile a dolorosi compromessi per la pace.

Ma sulle colonie non ha ceduto e ha detto no ai confini del ’67 evocati dallo stesso Obama, no alla condivisione di Gerusalemme e al dialogo con Hamas.