ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: sanzioni contro il presidente siriano

Lettura in corso:

Ue: sanzioni contro il presidente siriano

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione dei 27 sanziona il presidente siriano.

Per i manifestanti che stamattina a Bruxelles protestavano contro il regime di Damasco, le sanzioni che colpiscono il presidente Bachar al Assad rappresentano un grande passo avanti.

Queste prevedono il congelamento dei beni dello stesso presidente e di altre nove personalità, nonché l’estensione anche per Assad del bando dei visti.

Il ministro degli Esteri britannico, William Hague:

“La repressione in Siria continua, è importante avere diritto a manifestazioni pacifiche, rilasciare i prigionieri politici e iniziare nei prossimi giorni e nelle prossime settimane un processo di riforme “.

Per il ministro degli Esteri italiano, Franco

Frattini, è fondamentale inoltre trovare una soluzione tecnica per consentire di utilizzare in Libia gli asset congelati di Gheddafi a favore del

Consiglio nazionale di transizione di Bengasi.

I 27 hanno trovato inoltre un accordo per aggiungere alla lista nera altri 100 nomi di alti dignitari iraniani e aziende, sanzioni che si aggiungono a quelle finaziarie e commerciali inflitte alla repubblica islamica

Blocco dei visti e congelamento dei beni anche per 13 personalità beilorusse. I 27 ritengono necessarie ulteriori misure restrittive contro il regime del presidente Lukashenko, ma su questo punto hanno sollecitato altri incontri.

Nel 2011, 27 oppositori sono stati messi in carcere per aver partecipato a una manifestazioni contro Lukashenko nel dicembre scorso.