ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: manifestazione contro il no del sindaco al Gay Pride

Lettura in corso:

Mosca: manifestazione contro il no del sindaco al Gay Pride

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di persone hanno manifestato nel centro di Mosca perché il Comune riveda la sua decisione di non autorizzare il Gay Pride il 28 maggio.

La polizia ha disperso il corteo non autorizzato, ma non ci sono stati arresti.

Il divieto arriva nonostante i tentativi di dissuasione della diplomazia europea, le denunce di Amnesty International e una condanna inflitta dalla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo.

“La discriminazione la avvertiamo tutti i giorni in famiglia, a scuola, sul lavoro”, dice Pavel Samburov, rappresentante dell’Associazione Rainbow Friends United, “Spesso non possiamo dire chi siamo perché potrebbero non assumerci o licenziarci, prenderci in giro o disprezzarci. Il popolo dei gay e delle lesbiche incontra molta violenza verbale e fisica”.

Sabato un gruppo che si è battezzato “Credenti Ortodossi” ha sfilato nella piazza centrale di Mosca per dire no al Gay Pride. Proprio le pressioni di religiosi e ultra-nazionalisti avrebbero fatto cambiare idea al neo-sindaco Sergei Sobyanin, che a fine aprile si era mostrato favorevole a concedere l’autorizzazione.