ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli ivoriani celebrano l'insediamento di Ouattara

Lettura in corso:

Gli ivoriani celebrano l'insediamento di Ouattara

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ivoriani celebrano l’insediamento di Alassane Ouattara, e sperano di chiudere definitivamente il capitolo della violenza post-elettorale. A Yamoussoukro, capitale politica della Costa d’Avorio, il nuovo capo di Stato ha prestato giuramento alla presenza di leader africani e internazionali.

Lo ha fatto quasi sei mesi dopo avere strappato il ballottaggio presidenziale a Laurent Gbagbo, poi arrestato l’11 aprile ad Abidjan. “Oggi è il nostro giorno, il giorno degli ivoriani, un momento storico – ha detto -. Sì, è per tutti gli ivoriani, l’inizio di un’era che segna la nostra volontà comune di dare vita a una nuova pagina nella storia del nostro Paese”.

Si stima che nella lotta per il potere tra Alassane Ouattara e Laurent Gbagbo, in Costa d’Avorio siano morte circa tremila persone. Più di un milione sono fuggite dal Paese. Questi mesi di conflitto hanno piegato l’economia del principale produttore di cacao al mondo, le banche hanno chiuso, i negozi sono stati saccheggiati. Ora Ouattara fa appello alla riconciliazione e promette di fare ripartire i Paese.