ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Netanyahu incontra Obama, si profila braccio di ferro


mondo

Netanyahu incontra Obama, si profila braccio di ferro

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu arriva a Washington oggi, per un incontro con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama che ha il sapore di un braccio di ferro. Avviene infatti all’indomani delle parole proferite da Obama, l’indicazione più chiara mai avanzata dal Presidente sui compromessi che israeliani e palestinesi devono trovare per risolvere il conflitto: “I confini di Israele e della Palestina – ha detto – dovrebbero essere delineati sulla base delle linee di demarcazione del 1967 con scambi di territori concordati tra le parti, in modo tale da stabilire confini sicuri e riconosciuti entrambi gli stati”.

Netanyahu ha respinto con forza la richiesta di Obama. Critiche sono arrivate anche dai repubblicani statunitensi. Nel mondo arabo, le reazioni non sono univoche. A Gaza, un cittadino commenta: “Sfortunatamente i discorsi, specialmente quelli dei leader americani, sono ripetitivi – dice -. Si fanno promesse, che poi, però, non vengono messe in pratica. Gli Stati Uniti continuano a procastinare, a vantaggio di Israele”.

Il discorso di Obama arriva mentre il governo israeliano ha dato il vialibera alla costruzione di oltre 1500 nuovi alloggi all’interno di insediamenti ebraici a Gerusalemme est.

Prossimo Articolo

mondo

Turchia: sisma 5.9 nel nord-ovest