ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strauss-Kahn si è dimesso da Fmi

Lettura in corso:

Strauss-Kahn si è dimesso da Fmi

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Fmi annuncia le dimissioni di Dominique Strauss-Kahn. Un comunicato del Fondo Monetario Internazionale rende noto il passo indietro del suo direttore accusato di stupro. Lo si apprende da una lettera inviata da Strauss-Kahn all’organismo. Intanto i suoi avvocati chiedono il rilascio su cauzione da 1 milione di dollari e gli arresti domiciliari con l’aggiunta della sorveglianza col braccialetto elettronico.

“Era di buon umore, serio, ma di buon umore” dichiarava il suo legale poco prima dell’annuncio. “E’ un uomo solido, impegnato a superare questo frangente”.

Nella lettera di dimissioni Strauss-Kahn riafferma con decisione la propria innocenza. Ieri tra le persone sentite dai giudici di Manhattan anche la cameriera 32enne che si dice vittima dell’aggressione. Domani il gran giurì dovrà decidere se incriminare formalmente l’accusato per i 7 reati contestati. Intanto lo scandalo genera dibattito e proteste. Come quella davanti alla sede dell’Fmi a Washington.

Secondo il New York Times elementi importanti per l’inchiesta verranno dai dati della chiave magnetica della porta d’albergo in cui si sarebbe consumata la violenza. Dati con cui confrontare le distinte versioni dei fatti.