ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La protesta sfida i divieti in Spagna, in migliaia a Madrid

Lettura in corso:

La protesta sfida i divieti in Spagna, in migliaia a Madrid

Dimensioni di testo Aa Aa

I giovani di Madrid sfidano i divieti e tornano in piazza. L’onda delle contestazioni non si placa in vista delle elezioni amministrative, nonostante la manifestazione sia stata vietata dalla giunta elettorale.

In migliaia hanno occupato Puerta del Sol, per protestare contro la disoccupazione, la collusione fra politica e banche e la corruzione.

Sotto accusa è finito anche il sistema partitico bipolare, contro il quale i manifestanti hanno invocato l’astensionismo alle urne.

“Continuiamo a dimostrare perché crediamo che sia un movimento pacifico di disobbedienza civile – spiega uno degli organizzatori della protesta – E in modo pacifico, se dobbiamo scegliere tra legalità e giustizia, scegliamo la giustizia, e giustizia significa portare avanti questa manifestazione”.

“Se c‘è il divieto è perché hanno paura, e paura di cosa? – si chiede una giovane manifestante – Dei cittadini che stanno dimostrando liberamente e pacificamente? non capisco”.

“Quello che stanno facendo è emarginarci, cercando di isolarci per favorire il sistema bi-partitico”, dice un altro ragazzo.

La prospettiva di un forte astensionismo preoccupa il partito socialista al potere, che rischia di perdere alcune delle storiche roccaforti a favore del partito popolare.