ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: scontri di piazza a meno di un mese dal voto

Lettura in corso:

Turchia: scontri di piazza a meno di un mese dal voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Una campagna elettorale marchiata dalle crescenti violenze di piazza, quella turca, a meno di un mese dalle elezioni parlamentari che dovrebbero dare al premier moderato Recep Tayyp Erdogan un terzo mandato consecutivo.

Violenti scontri si sono verificati ieri nel sud est del paese, in particolare a Diyarbakir, tra le forze di sicurezza e migliaia di manifestanti del Partito filo-curdo Bdp.

Reclamavano i corpi di 12 presunti terroristi del Pkk uccisi sabato al confine con l’Iraq. E nello stesso tempo protestano per le difficoltà a presentare i propri candidati alle elezioni.

Della settimana scorsa anche l’attacco più recente del Pkk, rotta sei mesi fa una fragile tregua.

Dal carcere, il leader Abdullah Ocalan minaccia la guerra se Ankara non aprirà un dialogo vero dopo il voto.