ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Raid Nato su Tripoli: in fiamme 2 edifici pubblici

Lettura in corso:

Raid Nato su Tripoli: in fiamme 2 edifici pubblici

Dimensioni di testo Aa Aa

Bombe Nato su Tripoli hanno colpito la sede della sicurezza interna e il ministero anti-corruzione dell’ispezione e del controllo.

E ci sarebbero feriti all’interno dei due edifici distrutti dalle fiamme, situati in centro, nella zona residenziale e amministrativa non lontana dall’abitazione di Muammar Gheddafi.

Un attacco richiesto dai dirigenti del Consiglio nazionale di transizione per distruggere le prove della loro complicità in vicende di corruzione, ha dichiarato il portavoce del governo di Tripoli.

E mentre l’Aja chiede l’arresto di Gheddafi e del figlio, sul fronte l’offensiva dei ribelli a est fa prigionieri tra gli uomini del colonnello.

Uno di loro è stato preso nel piccolo villaggio di Kararima, nelle vicinanze di Tawarga: “Lo hanno portato all’ospedale di Misurata”, spiega da Misurata Alberto Arce per euronews, “luogo in cui sono interrogati i prigionieri prima di incarcerarli in una scuola riadattata a questo scopo dai ribelli e dove in questo momento ci sono almeno 180 detenuti”.