ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen: il presidente Saleh non lascia

Lettura in corso:

Yemen: il presidente Saleh non lascia

Dimensioni di testo Aa Aa

“Risponderemo alla sfida con la sfida”. Il presidente dello Yemen Ali Abdullah Saleh fa un passo indietro e si rimangia l’offerta di un dialogo costruttivo con l’opposizione.

Il capo di Stato si è rifiutato di siglare il piano messo a punto dai Paesi del Golfo (che prevede le sue dimissioni entro 30 giorni dalla firma) e agli Stati Uniti che premono per una transizione democratica del potere, Saleh ha risposto che il popolo yemenita e le forze armate difenderanno istituzioni e villaggi.

Anche questo venerdì, intanto, gli oppositori del regime che dura da 33 anni sono scesi in strada a Sanaa e in altre città del Paese per chiedere, come fanno da mesi, un cambiamento.

A Ibb, a sud-est della capitale, tre manifestanti sono stati uccisi dai soldati. Negli ultimi giorni 21 persone hanno perso la vita, ma il bilancio dall’inizio

delle proteste è ben più tragico: almeno 200 le vittime tra gli oppositori di Saleh.