ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Serbia vuole indagine ONU su traffico organi in Kosovo

Lettura in corso:

Serbia vuole indagine ONU su traffico organi in Kosovo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’inchiesta indipendente sulla possibile partecipazione delle autorità del Kosovo in un traffico di organi. La chiede la Serbia con l’appoggio del segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon.

I fatti contestati risalirebbero alla fine degli anni Novanta, come racconta un rapporto del parlamentare svizzero Dick Marty.

Pristina sembra disposta a collaborare. Così il primo ministro kosovaro Hashim Thaci: “Non abbiamo niente da nascondere. Offriamo stretta cooperazione e forte supporto alle istituzioni internazionali dello Stato di diritto”.

Nelle pagine del rapporto si legge che a organizzare

il traffico di organi in Kosovo e Albania sarebbero stati gli indipendentisti albanesi dell’Esercito di liberazione del Kosovo, guidato proprio dall’attuale premier Tachi, ai danni soprattutto di prigionieri serbi.

Blegrado chiede siano le Nazioni Unite a indagare, perché solo l’egida dell’Onu garantirebbe la massima trasparenza.