ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen, almeno 13 morti durante proteste a Sanaa

Lettura in corso:

Yemen, almeno 13 morti durante proteste a Sanaa

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è trasformata in carneficina l’ultima manifestazione di protesta nella capitale yemenita contro il presidente Saleh.

Le forze armate hanno aperto il fuoco contro decine di migliaia di manifestanti che tentavano di marciare fino alla sede del governo, facendo almeno tredici morti e oltre 130 feriti.

“Oggi abbiamo voluto inviare un messaggio ai paesi del Golfo che stanno negoziando con Saleh”, sostiene un manifestante, che aggiunge: “Saleh deve partire ma noi resteremo in piazza”.

Il corteo era partito dalla piazza di fronte all’Università di Sanaa, epicentro delle proteste che da febbraio tentano di provocare le dimissioni di Ali Abdullah Saleh. Mobilitazioni che si sono fatte via via più violente, con il venir meno della fiducia nell’iniziativa diplomatica dei paesi del Golfo Persico.

“Troppe persone vengono uccise. Questo è un regime che non conosce pietà. E’ tempo di una rivoluzione che lo spazzi via. E’ tempo che il popolo si unisca per abbattere questo regime e quell’assassino di Saleh”.

La protesta non si è fermata nemmeno quando l’esercito ha aperto il fuoco. Manifestazioni analoghe, seppure in tono minore, si sono svolte in altre città dello Yemen, e in alcuni casi sono state segnalate vittime e feriti.