ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: premier annuncia revisione politiche nucleari

Lettura in corso:

Giappone: premier annuncia revisione politiche nucleari

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier nipponico si taglia lo stipendio e annuncia una revisione totale delle politiche nucleari. Naoto Kan ha fatto sapere che non riceverà più gli emolumenti fino a quando la crisi di Fukushima non sarà risolta, e lo stesso farà il capo della Tepco.

Dopo avere chiesto la chiusura di Homaoka – 200 chilometri a sudovest di Tokyo, considerato uno degli impianti atomici a maggior rischio sismico del Giappone – i collaboratori del primo ministro hanno fatto sapere che non si escludono nuovi provvedimenti in altri impianti considerati a rischio.

All’impianto di Daiichi gli operatori continuano la lotta per porre fine alla peggiore crisi nucleare dai tempi di Chernobyl. Per potere fronteggiare i cospicui indennizzi necessari per risarcire i danni della fuoriuscita di radioattività a Fukushima, la Tepco ha chiesto aiuti economici al governo nipponico.

“Le autorità avrebbero dovuto tenerci sempre informati sul livello delle radiazioni. Ma non è stato così e sono un po’ preoccupato” – dice una persona evacuata da Kawauchi, all’interno del perimetro di esclusione intorno a Fukushima. Fa parte di un gruppo di persone sono potute tornare nelle proprie case. Ma solo per un brevissimo periodo. Il livello di radiazioni è ancora troppo elevato.