ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: arrestate 190 persone dopo scontri religiosi

Lettura in corso:

Egitto: arrestate 190 persone dopo scontri religiosi

Dimensioni di testo Aa Aa

Pugno di ferro contro chi alimenta le tensioni religiose in Egitto. Lo ha deciso il governo de Il Cairo dopo 12 morti e due chiese incenerite.

È stato imposto il coprifuoco in una delle principali strade del quartiere di Embaba, dove si sono verificati violenti scontri fra estremisti musulmani e cristiani copti.

Il Supremo Consiglio militare che governa l’Egitto ha annunciato l’arresto di 190 persone. Il Consiglio ha anche istituito una commissione per valutare i danni causati e provvedere ai risarcimenti.

Difficile una ricostruzione esatta: secondo varie testimonianze, centinaia di salafiti si sono radunati attorno alla chiesa convinti che dentro vi fosse trattenuta una copta che voleva convertirsi all’Islam.

Quest’ultimo episodio arriva a soli due mesi da un altro violento scontro che causò la morte di tredici persone.