ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora proteste e scontri interreligiosi in Egitto

Lettura in corso:

Ancora proteste e scontri interreligiosi in Egitto

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Egitto sull’orlo di una crisi interreligiosa.

Scontri si sono verificati ancora dopo la manifestazione di centinaia di copti scesi in piazza al Cairo per denunciare il lassimo di autorità e forze dell’ordine di fronte alle violenze del week end.

Disordini che secondo i media sarebbero fomentati daii fedeli dell’ex presidente Hosni Mubarak, cacciato dalla rivolta popolare l’11 febbraio scorso.

Preoccupata l’Europa, mentre la Lega araba lancia un appello al dialogo: “La situazione è critica e mira a colpire la società e destabilizzare l’Egitto”, ha dichiarato Amr Moussa, segretario generale della Lega Araba, “Chiedo al Consiglio superiore militare e al governo egiziano di organizzare una conferenza tra universitari, scienziati, intellettuali egiziani e tutti coloro in grado di dare una mano in questa situazione critica”.

Sabato 12 persone sono morte e più di 230 sono rimaste ferite nelle violenze esplose intorno a una chiesa del quartiere periferico di Embaba, al Cairo. Qui secondo i musulmani era trattenuta di forza una cristiana intenzionata a convertirsi all’Islam.