ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Albania al voto: prove di democrazia sotto gli occhi dell'Ue

Lettura in corso:

Albania al voto: prove di democrazia sotto gli occhi dell'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Un test di democrazia per guadagnarsi la candidatura per l’ingresso nell’Unione europea. Oltre tre milioni di albanesi sono stati chiamati a rinnovare le proprie giunte comunali.

La tornata elettorale segue le turbolente elezioni politiche del 2009. Le consultazioni furono seguite da polemiche di brogli e scontri accesi.

“Lunga vita all’Albania, lunga vita alla democrazia, prosperità per i giovani”, dice un signore anziano di Tirana dopo aver infilato la scheda nell’urna.

La contesa amministrativa diventa politica a Tirana, la capitale del paese che il premier Sali Berisha vuole sottrarre al partito Socialista, ma soprattutto al suo leader, l’ex pittore Edi Rama. Il capo dell’opposizione, primo cittadino uscente, punta a un successo netto per chiedere elezioni anticipate.

L’Osce ha registrato almeno otto episodi di violenza legati alla campagna elettorale: aggressioni, colpi di arma da fuoco, esplosione di ordigni, risse a mano armata e un alcotellamento.