ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al-Qaeda nega coinvolgimento in strage Marrakech

Lettura in corso:

Al-Qaeda nega coinvolgimento in strage Marrakech

Dimensioni di testo Aa Aa

Al-Qaeda smentisce ogni coinvolgimento nella strage di Marrakech. Lo fa attraverso il gruppo maghrebino della rete terroristica.

Intanto, sale a 17 il numero delle vittime dell’attentato nel caffè Argana. Una giovane donna svizzera è morta in seguito alle ferite riportate.

In merito alle indagini, i sospetti arrestati iniziano a collaborare con gli inquirenti: il capo del gruppo Adil el-Atmani si è finto un turista e ha depositato nel ristorante due bombe chiuse in una valigia. Ha imparato a fabbricarle su internet.

Marrakech ricomincia, nel frattempo, ad accogliere i turisti tra imponenti misure di sicurezza: “Ci sentiamo molto al sicuro qui – spiega un turista inglese – In ogni hotel e casinò fanno controlli. Tutto molto bene. Sono problemi che si verificano in qualsiasi parte del mondo”.

Sono tre le persone, di nazionalità marocchina, arrestate per l’attentato. Uno di loro è stato espulso dal Portogallo nel 2004 e dalla Libia nel 2008 mentre tentava di raggiungere l’Iraq.