ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Regno Unito: batosta alle urne per i Lib-Dem

Lettura in corso:

Regno Unito: batosta alle urne per i Lib-Dem

Dimensioni di testo Aa Aa

Saranno noti solo in serata, ma i risultati del referendum sul sistema elettorale inglese dovrebbero dare un’altra batosta ai liberal-democratici di Nick Clegg, che l’hanno voluto.

La prima sta arrivando dallo spoglio delle schede per le concomitanti elezioni locali, dove stanno subendo pesanti sconfitte.

Questo il commento di Clegg: “Nella politica come nella vita si vivono picchi e cadute. Abbiamo accusato un duro colpo ieri sera e ci serve da lezione”.

I Lib-Dem pagano l’appartenenza ad un governo che ha varato pesanti tagli alla spesa pubblica. Ne escono indenni i conservatori di David Cameron, che comunque conferma la tenuta della coalizione:

“Mi sono impegnato a fare questo governo che credo sia buono per la Gran Bretagna, a lavorare fino alla fine dei 5 anni della sua durata. Sarà allora che la coalizione verrà correttamente giudicata dagli elettori… Ma voglio complimentarmi con il lavoro che i liberal-democratici hanno fatto”.

I Lib-Dem hanno subito pesanti sconfitte in città chiave del nord, in particolare Manchester e Liverpool, a vantaggio dei laburisti di Ed Milliband.

Ma la performance più sorprendente è quella dei nazionalisti scozzesi di Alex Salmond. Gli ormai praticamente sicuri 65 seggi su 129 aprono loro la strada per ottenere un referendum per l’indipendenza dal Regno Unito.