ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colpire i treni. Bin Laden pensava a un nuovo 11 settembre

Lettura in corso:

Colpire i treni. Bin Laden pensava a un nuovo 11 settembre

Dimensioni di testo Aa Aa

Un attentato ai treni negli Stati Uniti, per celebrare nel sangue i 10 anni dall’11 settembre. E’ quanto avrebbe pianificato bin Laden, secondo un primo esame dei computer, sequestrati nel corso del blitz che ha portato alla sua morte. A renderlo noto sono Fbi e Dipartimento americano della sicurezza interna, che però escludono una minaccia immediata e parlano di progetto in fase germinale.

Nello specifico, il materiale informatico rinvenuto nel compound pakistano in cui si nascondeva il numero uno di Al Qaida ha rivelato che dal febbraio 2010 sarebbe stata allo studio l’ipotesi di far deragliare un convoglio ferroviario in corrispondenza di un ponte o un viadotto.

Per saperne di più…

Ricostruzioni ancora del tutto parziali, che rischiano però di esasperare le tensioni tra Washington ed esercito di Islamabad. Esortato dal Dipartimento della difesa Usa a dimostrare il proprio impegno nella lotta contro i taleban, quest’ultimo ha minacciato di interrompere la collaborazione con gli Stati Uniti nel caso di nuove azioni unilaterali sul suolo pachistano, come quella che portato all’uccisione di bin Laden.