ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'unità palestinese che spaventa Israele

Lettura in corso:

L'unità palestinese che spaventa Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Quello tra Fatah e Hamas è un matrimonio che non s’ha da fare. La riconciliazione tra il partito di Mahmoud Abbas e i fondamentalisti islamici dal 2007 al potere nella Striscia di Gaza spaventa Israele e lo fa parlare di passo indietro sulla via della pace.

“Fin quando Hamas praticherà la violenza e soltanto la violenza – dice il portavoce del Ministero degli esteri israeliano, Yigal Palmor -, non vediamo come il governo palestinese possa giocare un ruolo costruttivo. Per questo dovremo prendere le debite precauzioni”.

Precauzioni che il governo Netanyahu non ha tardato a tradurre in fatti. Di pochi giorni fa, l’ordine di congelare il versamento all’Autorità Nazionale Palestinese di tasse doganali e altre imposte per l’equivalente di 70 milioni di euro. Il timore era che finissero nelle mani di Hamas.

Il vero braccio di ferro si giocherà però sulla scena internazionale. Sul piatto: il riconoscimento di uno stato palestinese, per cui la diplomazia di Fatah sostiene già di aver incassato il via libera di un centinaio di stati.

La risoluzione a settembre sul tavolo dell’Onu fa già parlare Israele di “minaccia iraniana”.

“Quanto va fatto in questi giorni – ha esortato il vice-premier israeliano, Silvan Shalom – è impedire che gli sforzi palestinesi conducano al riconoscimento, da parte dell’Assemblea delle Nazioni Unite, di uno stato palestinese. Un simile passo spianerebbe la strada all’Iran, per instaurare un altro avamposto qui in Medio Oriente”.

Della ripresa dei negoziati diretti fra israeliani e palestinesi non resta intanto che uno sfumato ricordo. In otto mesi, quello che sembrava uno storico riavvicinamento ha ceduto il passo a siderali distanze.

O con noi o con Hamas, l’aut aut a più riprese ribadito da Israele a Fatah. Un muro contro muro, che Hamas non esita dal canto suo a esasperare, dicendo che la sua sola lotta è ormai quella contro lo Stato Ebraico.