ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tripoli: attaccate sedi diplomatiche, Onu ritira personale

Lettura in corso:

Tripoli: attaccate sedi diplomatiche, Onu ritira personale

Dimensioni di testo Aa Aa

Le ambasciate italiana e britannica a Tripoli sono state date alle fiamme.

Londra decide di espellere l’ambasciatore libico nel Regno Unito. La Farnesina critica il regime denunciando che non è stata assicurata la necessaria protezione alle missioni diplomatiche. Le Nazioni Unite ritirano il personale internazionale da Tripoli.

Sul fronte diplomatico la Russia critica la Nato: il Cremlino denuncia l’uso, definito ‘‘sproporzionato’‘, della forza e mette in dubbio che i raid aerei della coalizione non abbiano come obiettivo l’eliminazione di Muammar Gheddafi.

Dalla capitale libica giunge, invece, la conferma della tv di Stato che il figlio di Gheddafi, Saif, è stato ucciso nel corso del bombardamento della scorsa notte.

L’emittente ha messo in onda le immagini di due corpi coperti da bandiere: sono i presunti cadaveri del figlio più giovane del rais e della moglie.